Il blog del Buciardo-- molte bugie spiritose e molte verità nascoste --

Questo mio blog rappresenta in fondo la mia personalità. E' vero che mi piace il gioco e lo scherzo, ma è anche vero che spesso inserisco dei temi molto seri; che assolutamente non devono essere presi alla leggera soltanto perchè questo è il Blog del Buciardo. Qui c'è un misto e ogni cosa va presa per il verso giusto. Buona lettura e buon divertimento a tutti.

martedì, gennaio 04, 2005

A.A.A.A.A. CERCASI P.M.

Cercasi P.M. su Roma ---














A.A.A.A.A. CERCASI MAGISTRATO ....
O PROCURATORE DISTRETTUALE SU ROMA....   


Domanda – perchè cerchi un procuratore o magistrato ? ....
Risposta – perchè sono vittima di una ingiustizia ....



D- perchè non vai dai carabibieri ? ....





R- perchè ci sono già stato, loro vogliono prove concrete per inoltrare la denuncia al magistrato. Un procuratore o un pubblico ministero se vuole indagare non gli serve il carabiniere .... ....

D- perchè non ti rivolgi ad un avvocato di fiducia ? ....

R- perchè qualsiasi avvocato vuole i soldi e io non ne ho. 
Quelli a gratuito patrocinio non accettano il mio incarico. Ne ho girati tanti .......

D- Cosa vuoi denunciare ?....

R- voglio denunciare mio fratello e le mie 2 sorelle che lo assecondano per circonvenzione di incapace a scopo di lucro. ( o come si chiama in termini legali il reato esatto lo lascio scegliere agli organi di competenza) ....

D- cosa è successo esattamente ? ....

R- nel 1984 mio padre ha donato in parti uguali le sue proprietà tenendosi il totale uso frutto. Nel 2006 apro una attività per un totale di 85.000 euro. Con mia moglie ipoteco il mio appartamento avendo la comunione dei beni intesto tutto a lei perchè aveva già partita iva aperta e relativa iscrizione alla camera di commercio e 22 anni di matrimonio. Ma ho sempre gestito io tutto e lavorando notte e giorno sono sempre riuscito a pagare le scadenza bancarie. Tra leasing e prestiti vari arrivavo quasi a 4.000 euro mensili che dovevo versare in banca per i normali pagamenti più i fornitori vari. Ad agosto 2007 il cuoco che io avevo assunto si innamora di mia moglie, lei mi lascia e mi porta via anche tutta l attività senza pagare una lira. Si trasferisce dalla madre nella sua casa popolare. Come risulta da un eventuale controllo e anche dalla tenstimonianza della mia ex moglie se la interrogate, io ho sempre pagato tutto fino ad agosto 2007. A maggio 2008 ottengo la separazione legale, e nel 2009 lei riconsegna l attività alla Resti S.p.A. a Valdarno( FI ) perchè non è in grado di mandarla avanti con molte rate di arretrati sulla banca. Io e il mio appartamento ero il suo garante. I miei familiari, sempre consigliati da mio fratello, mi hanno sempre impedito di vendere il mio appartamento avendo i miei genitori l uso frutto del mio immobile. Mia moglie mi lasca un debito di circa 32.000 euro nel 2009. Oggi tra interessi varie le mie ipoteche bancarie superano i 90.000 euro. Entro ottobre devo saldare i miei primi 25.000 euro e a marzo 2013 ci sarà la prima asta come affermava pochi giorni fa l ufficiale giudiziario. ....

D- cosa chiedi ?....

R- chiedo alla legge di poter vendere il mio immobile, pagare i miei debiti e ricominciare una nuova vita lontano da qui adesso, senza aspettare che muore nessuno. Chiedo anche che io voglio pagare solo quanto mi è dovuto dalle ipoteche del mio ex negozio, ma che tutti gli interessi di mora applicati dalla equilon e dalla gerit siano soltanto a carico dei miei fratelli, responsabili di falsi consigli a non vendere verso i miei genitori. ....

D- Come vivi adesso ? ....

R- vivo al 41 bis chiuso dentro casa come un vegetale da 5 anni solo abbandonato a me stesso, con 230 euro al mese di pensione di invalidità. Gli assistenti sociali del comune di Roma mi portano un pasto al giorno a casa nei soli giorni feriali. Potrei anche morire impiccato e far esplodere il mio appartamento che loro non sentirebbero neanche il botto. Qualsiasi controllo fate anche dal mio conto e cell vedrete che non mi sono mai mosso di casa mia, salvo qualche rara eccezione. ....

D- Quale eccezione ? ....

R- da quando mi sono separato, le mie uniche amicizie e aiuti mi arrivano dalle amiche nel web, quindi di altre città. Sia Quando mi sono allontanato per pochi giorni dalla mia casa, sia quando le ho ricevute ospiti, hanno sempre affrontato loro qualsiasi tipo di spesa. Lo potete verificare dalle loro testimonianze quando volete e dai miei movimenti bancari. Oppure altra eccezione, qunado mi sono ricoverato 3 mesi nel 2010 all Italian Hospital Group di villa pia qui a Guidonia. ....

D- che male avevi ?....

R- io prima ero un obeso di 230 kg. Entrai in clinica a 190kg. I miei video su youtube lo testimoniano chiaramente. La clinica è un centro per disturbi di alimentazione. Ti insegnano a mangiare... sempre sotto controllo di psichiatri e psicologi di grande professionalità.....

D- perchè tuo fratello ce l ha con te ?....

R- chiedetelo a lui- io so soltanto che è un potente direttore commerciale e amministrativo da quanto mi raccontava una volta mio padre. Negli ultimi 30 anni c' è stato al massimo un ciao- ciao durante i pranzi natalizi quando c era ancora mia moglie. Non ci siamo mai chiamati al telefono e non per mio volere. Se qualche finanziere si vuole accertare di come lui vive... mi farebbe un grande regalo di compleanno .......

D- perchè tuo fratello consiglia i tuoi genitori a non andare 
dal notaio per vendere il tuo appartamento ? ....

R- perchè lui ne ha già 2-3 per conto suo di sua proprietà. Vendere qui significherebbe mettere un estraneo in casa e i miei fratelli vorrebbero vendere tutta la proprietà insieme un giorno. Ma la vita cambia per tutti e ognuno ha le sue necessità. In caso di vita o di morte, come nel mio caso, il valore dell immobile ovviamente viene meno. Io non sono mai stato un tossico o un delinquente o un giocatore d azzardo pericoloso ... ma sono sempre stato un onesto cittadino che ha lavorato tanto .... ma lo scopo di mio fratello è quello di comprarsi all asta per 4 soldi la mia parte di eredità come un normale imprenditore estraneo. Un fratello questo non dovrebbe neanche pensarlo ... me lo disse mio padre davanti la psicologa....

D – perchè pensi che tuo padre sia incapace di decidere in modo autonomo ? ....

R- basti pensare a tanti piccoli dettagli che un procuratore con le sue indagini può facilmente riscontrare. Ne cito alcuni—ad ottobre scorso mio padre mi ha dato la sua autorizzazione a vendere la mia casa, presenti gli incaricati della tecnocasa qui seduti al tavolo di casa mia. Quando un probabile acquirente mi ha chiesto di vedere oltre all' atto notarile anche il condono edilizio, mio padre che ha solo lui quel documento, prima mi ha chiesto di aspettare qualche giorno, poi la settimana successiva, dopo la visita di mio fratello, mi ha detto – no tuo fratello non vuole. None vendo più. Dal notaio non ci vengo più – oppure .. lo scorso anno la dottoressa psicologa che mi curava all ospedale di Palombara mi ha chiesto di portare anche mio padre nel corso di una visita di controllo ... voleva ristabilire un normale rapporto padre- figlio per quanto le era possibile. Al termine della visita, gli accordi erano che mio padre, messo bene economicamente, mi avrebbe pagato almeno la bolletta della luce ... tornato a casa, mai pagata neanche una ... mio fratello non vuole ... e diverse volete la fornitura mi è stata staccata. Oppure quando se ne andò mia moglie, io rimasi anche senza auto .... il figlio di mio fratello vende auto alla concessionaria ... è normale il suo interesse.. mio fratello ha scelto e mio padre ha pagato l auto che io dovevo avere... quella che poi mi hanno rubato lo scorso novembre. Neanche la possibilità di scegliere la mia auto tra quelle più economiche a 50 anni ... per loro non conto niente ... quell'auto e basta perchè lo ha deciso mio fratello ... oppure quando mio padre decide di festeggiare al ristorante i suoi 86 anni con tutta la famiglia.Io non voelevo a causa dei nostrei cattivi rapporti. Mi ha pregato un mese di partecipare ... la sera prima arriva, mi suona il campanello e mi dice di rimanere a casa perchè mio fratello non mi vuole... se vengo io non viene lui .. che uomo è uno che non può scegliere neanche chi invitare al pranzo del suo compleanno ? Perchè mio fratello deve decidere anche chi sono i partecipanti visto che paga mio padre il conto ? Potrei andare avanti per ore credimi. Qui in famiglia è normale che mio fratello comanda e tutti obbediscono. Per non parlare dell avvocato per il divorzio ... Mio padre mi diceva tutti i giorni – meno male quella troia se n' è andata ... te lo pago io l avvocato per il divorzio stai tranquillo ... quando è arrivato il momento di pagare ha detto –no .. tuo fratello ha detto di no che ne rimedia uno lui che costa di meno - Ora io non sono più piccolo e voglio la mia vita indipendente di ciò che è mio. Voglio vivere lontano da qui il più presto possibile. Ho scontato fin troppo pene che non ho commesso ... mio fratello si deve fare i cazzi suoi ... ....

D- sei sicuro che tuo padre era veramente convinto a lasciarti venedere il tuo appartamento ? ....

R-- certamente... mia madre addirittura chiamò Concetta che era interessata, la figlia del carpentiere che ha costruito questa casa nel 1980 ... sono venuti qui in 3 persone a visitare la mia casa...  come la mia ex moglie, come la psicologa  dr. Di Massimo dell ospedale di Palombara, come l incaricata della tecnocasa, sono altri testimoni se volete ascoltarli ... Ci vogliamo aggiungere anche tutti i dott. della clinica ? Basta visitare la mia cartella clinica .. Ma dove trovo un procuratore distrettuale o un pubblico ministero ? Per me questa è -- circonvenzione di incapace a scopo di lucro.-- ....

D- e che figura hai fatto nei confronti delle agenzie? Prima vendi e poi no ? ....

R- appunto ... ho una faccia sola per girare, mi sentivo sotto 3 metri di merda .. ma loro mi hanno capito il problema di mio padre ... mi è stato fatto notare soltanto che se gli avessi dato l esclusicva, per contratto mio padre non si sarebbe più potuto tirare indietro.......

D- che cosa ti aspetti da questa tua denuncia pubblica ? ....

R- mi aspetto un po' come se fosse il caso di Vanna Marchi denunciato da striscia. Spero che un Procuratore o un magistrato e soprattutto un giudice in futuro molto prossimo – vicinissimo anche domani - possa intervenire immediatamente per ridarmi la vita che non ho più da 5 anni ... In questo periodo di suicidi... se fossi un giudice che legge mi preoccuperei un pochettino .... dopo nessuno può dire – si sarebbe potuto evitare ... – Intervenite ora finchè siete in tempo.....

D- attualmente stai proprio fermo come lavoro ? ....

R- si da quasi un anno mi muovo appena per qualche euro ... senza auto, vivo in campagna, collaboro per la distribuzione al vendita pubblicitaria di un giornale locale. Giro decine di negozi al giorno, se non fosse per una collega che gentilmente mi passa a prendere e riporta a casa... la mia vita è piatta.... una lenta agonia in attesa che la mia casa vada all asta perchè lo ha deciso mio fratello .... no grazie voglio reagire e spero che la legge mi ascolti .... ....

D- Vorresti vedere subito tuo fratello in galera ? ....

R- In galera, anche se lo merita per il suo freddo calcolare da uomo di ghiaccio, non è un problema mio ... l' importante è che si faccia i cazzi suoi con mio padre e che paghi gli interessi all equilon delle mie ipoteche ... se trovo un avvocato lo denuncio per danni civili e morali. Se non fosse per lui a quest ora avevo già un altra vita da 4 anni ... Io voglio soltanto tornare a vivere da uomo pulito e libero come sono sempre stato ... e credetemi ... con 230 euro mensili non si vive affatto ......

Cordiali saluti....

Nando ....

Email- buciardo@gmail.com....


cell 3491398189....
        3883043372....



 





P.S. -- Il " grazie perchè" ...  è interamente dedicato a loro .. scritto da me anni fa .. pubblicato qui ---
e per concludere feci anche un video dove spiego la mia vita privata tenuto privato fino ad oggi. Ma a questo punto lo rendo pubblico a seguito di questa mia denuncia. Tanto non succede niente ... ma se succede qualcosa il PM deve sapere perchè. Sfido chiunque a saper resistere più di me. Tutto questo soltanto e solo per colpa di mio fratello.
Se è vero quando si dice che prevenire è meglio che curare... io aspetto tranquillamente che un PM faccia il suo lavoro. Quanto ancora resisterò non lo so. Una cosa è certa: con me mio fratello non vincerà.

klicca qui -- Nando storia --