Il blog del Buciardo-- molte bugie spiritose e molte verità nascoste --

Questo mio blog rappresenta in fondo la mia personalità. E' vero che mi piace il gioco e lo scherzo, ma è anche vero che spesso inserisco dei temi molto seri; che assolutamente non devono essere presi alla leggera soltanto perchè questo è il Blog del Buciardo. Qui c'è un misto e ogni cosa va presa per il verso giusto. Buona lettura e buon divertimento a tutti.

sabato, dicembre 13, 2008

La vera storia delle pompe funebri-- come sono nate ?



























Si racconta che la storia delle pompe funebri risale al nostro medio-evo. Il mestiere del " becchino " o semplicemente detto " beccamorto ", veniva trasmessa da padre in figlio maschio primogenito della famiglia. Ogni comune ne aveva uno. Una volta la vita media degli abitanti era di circa 40 anni e la medicina era agli inizi della carriera. Si moriva delle malattie più insignificanti. Per costatare che il decesso era avvenuto in modo reale, si usava dare un morso all' alluce del piede destro del cadavere. Il becchino era obbligato per legge a costatarne il decesso. Nel caso si trattava di morte apparente, in quel modo si era sicuri che il cadavere si risvegliava.
Un giorno, un becchino del paese, non riusciva a mettere al mondo un figlio maschio e morì dopo aver messo al mondo 5 figlie femmine. Fu così che dopo l' approvazione del barone della contea, nacque la prima becchina femmina. Il caso ha voluto ci fu un decesso di un uomo al quale un carro, trainato da cavalli imbizzarriti, aveva mozzato entrambe le gambe ....
La nuova becchina era obbligata per legge a costatarne il decesso ..... 
La poverina dove poteva dare il morso per constatare il decesso se le gambe del defunto non c ' erano più ?

Fu cosi che nacquero le " pompe funebri " ...

Nessun commento: